Giornata del mare

L’11 aprile era la Giornata del mare, un momento per guardare contemplare il grande blu e non solo per la sua bellezza, ma anche per il suo valore culturale, rappresentativo e scientifico. Nonostante lo stiamo inquinando resta la cosa più bella e naturale che abbiamo avuto come dono. Quando si è tristi, preoccupati e ansiosi la maggior parte di noi si reca su una spiaggia e respira l’odore di mare che riesce in qualche modo a lenire tutto quello che ci rendeva vulnerabili. Il mare è una medicina naturale, è come un viaggio in luogo dove si può stare soli, dove nessuno ti giudica ma soprattutto dove si può essere se stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *